CERCA

3 anni fa

Settembre: prepariamo il terreno

Dopo la stagione estiva, il terreno riprende fiato preparandosi a una nuova annata di raccolti straordinari. Anche il nostro orto dev’essere preparato e migliorato per raggiungere la bella stagione con il massimo dei risultati. Autunno e inverno sono stagioni cruciali per preparare il prima del nuovo raccolto. Ecco qualche consiglio per migliorare le performance della tua coltivazione a partire già da settembre.

Organizza il nuovo Orto
Come ogni buon coltivatore, avrai sicuramente tenuto d’occhio i progressi del tuo orticello, tenendo nota delle date di semina e delle varietà impiegate e della quantità di frutta e verdura prodotta. Tutto questo ti servirà come punto di partenza per trarre utili spunti in vista del nuovo raccolto, andando a rafforzare tutto nei dettagli: dalla dimensione dei vasi o delle distanze nel terreno, al tempo dedicato all’annaffiatura, fino alla quantità di nutrienti da utilizzare.

Prepara il terreno
Erbacce e residui vegetali intralciano il naturale sviluppo delle piante, sottraendo nutrienti e soffocando il terreno. Freddo e precipitazioni sono le due grandi alleate delle malerbe, è necessario quindi prestare particolare attenzione al diserbo soprattutto nei mesi invernali.

Fai ruotare le colture
Dopo un abbondante raccolto, bisogna procedere con la scelta delle nuove piantine. La rotazione delle colture è importante soprattutto per gli orti coltivati in spazi aperti, per ottenere un raccolto ricco e al tempo stesso evitare un impoverimento del terreno.

Nutri e annaffia il terreno
Alimentazione e idratazione sono fondamentali, anche per migliorare le perfomance del tuo orto. Ricordati sempre di non sospendere la cura del terreno nei mesi invernali continuando ad arricchirlo con sostanze nutritive e il giusto apporto d’acqua, anche nei mesi più freddi.

Ripara il terreno dal gelo
Ogni coltivazione ha bisogno di essere coperta per evitare il rischio di gelate. Le coltivazioni aperte si possono coprire con dei teli di cotone per favorire la respirazione del terreno. Se invece hai un mini orto in vaso procurati dei sacchi di iuta e riempili con un po’ di paglia, in questo modo la piantina non subirà gli sbalzi di temperatura. Infine, per assicurare una lunga vita alle tue radici, fai una pacciamatura con paglia, foglie secche e qualche pezzo di corteccia morbida. I risultati saranno assicurati!

Pronti per un nuovo raccolto!
Ora il tuo orto è pronto per partecipare al nostro concorso “Fatti un Ortie!”. Inviaci le foto della tua coltivazione e prova a vincere un weekend da sogno!